sito in costruzione
JayGeeVee - Juniors Global Village


Chi siamo

Il JayGeeVee - Juniors Global Village è un progetto che si articola innanzi tutto nella forma di associazione di genitori senza scopo di lucro, con sede legale a Zola Predosa (BO) in via Dante 3/c, e sedi operative a Vicenza e Milano. Il suo C.F. è   91360300379.

A qual fine

Il nostro slogan è Creiamo Futuro Per L'Umanità      :-)

Viviamo in un'epoca in cui più che mai nella storia di tutto il genere umano il futuro non è dato, e va creato fra mille insidie che, spesso, hanno l'aspetto delle lusinghe. Noi vogliamo dare il nostro contributo, per piccolo che sia, a che ci sia un futuro degno per l'Umanità.

Abbiamo individuato come strategia più efficace quella di aiutare chi sta aiutando i futuri adulti a crescere, ovvero i genitori, ed in particolare quelli di adolescenti.

Fare i genitori è sempre stato impegnativo ma oggi risulta proprio acrobatico, tante volte, soprattutto nelle grandi città dove il sostegno della famiglia d'origine spesso è assente o insufficiente e gli impegni di lavoro possono divenire schiaccianti. La posta in gioco è alta però, perché coincide con la vita adulta dei nostri ragazzi ed insieme del genere umano sulla Terra... Che ne dite, val la pena organizzarci?

La prima concretizzazione del nostro scopo, quindi, va nella direzione della cosiddetta conciliazione famiglia-lavoro.

Lavorando in questa direzione portiamo un contributo anche alla prevenzione della depressione e del suicidio, due elementi su cui l'OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità, ha da tempo allarmato l'attenzione pubblica. Sono ormai vere e proprie epidemie in tutto il mondo, ed hanno da tempo intaccato anche la fascia dell'adolescenza.

Occorre andare alle cause, fra cui senz'altro emerge la solitudine profonda in cui spesso vivono sia gli adulti più indaffarati che i minori a scuola.

Con che mezzo

Per realizzare i nostri scopi, creiamo luoghi di pace, di arte, di sapere, di accoglienza e di salute, e tutto ciò focalizzato all'individuazione e sviluppo dei talenti di ciascuno: luoghi dove i nostri ragazzi possono immaginarsi un futuro, e sperimentarlo. Sono centrati in particolare sulle esigenze di chi si trova nella fase più delicata dello sviluppo individuale per motivi d'età, ovvero gli adolescenti; ma non solo. In realtà, per chiunque voglia fare parte, col suo presente, del futuro.

Creiamo luoghi interessanti per i ragazzi e le ragazze, e rassicuranti per i loro genitori.

Luoghi dove la conoscenza e le relazioni s'espandono in modo naturale, i problemi si stemperano, ed i minori sono in buone mani.

Dove le generazioni si rappacificano, così come le diverse culture.

Aggiornati sulla nostra pagina Facebook!     www.facebook.com/JayGeeVee.org

Oppure chiedici aggiornamenti all'indirizzo     contact@jaygeevee.org

 Ti aspettiamo!


 
1Il modello del JayGeeVee - Juniors Global Village

(Noi del JayGeeVee abbiamo un modello da seguire: è il Tartarughino di Sisifo e Parmenide*)

 

La cura delle nuove generazioni, proprio nel suo costituire uno sforzo rispetto alle attività produttive e ricreative degli adulti, in un sistema sociale correttamente disegnato è l’occasione dell’evoluzione umana, nonché dell’elevazione personale di quegli adulti che vi ci si dedicano.

Cerca la scelta migliore per i più giovani della Terra: troverai la scelta migliore per te, adulto!

E’ vero, i ragazzi hanno bisogno di cose diverse dagli adulti, ed i bambini dai ragazzi. I neonati, poi, hanno bisogno di cose ancora diverse, e così gli adulti ‘di lungo corso’, ovvero gli anziani. Anche gli adulti fra loro hanno bisogno di cose molto diverse, spesso, per sentirsi pienamente realizzati e sereni. Un occhio costante alle necessità dei più giovani nell’ideare, organizzare e gestire le proprie attività di ‘grandi’, però, aiuta tutti a sentirsi meglio, ciascuno con sé stesso.

E’ chiaro che da questo punto di vista occorre ripensare l’organizzazione sociale e le sue attività di sussistenza, ma ciò vale anche per ottenere l'altro miglioramento necessario: quello nel rapporto fra l'essere umano e la Natura. I figli non vengono al mondo da un adulto solo (nemmeno nel caso limite della clonazione, che necessita comunque del lavoro di un’équipe …) ne’ in modo avulso dalle leggi della Natura.

Da cosa partire quindi per questa riorganizzazione, in un mondo globalizzato dove ogni cultura è di casa e nessuna pura, ogni popolazione è autoctona e nessuna isolabile, ogni fede è il sostegno di qualcuno e chi ne è privo diventa fragile davanti ai colpi della vita? Dove anche il tempo non va più in un’unica direzione, perché si può scorrere in avanti ed indietro a piacimento, con l’ausilio della conoscenza storica e delle proiezioni virtuali, come fosse un video scaricato dal web? Dove la scienza tutto sa tranne chi siamo, cosa siamo qui a fare, ed il resto di quel che ci serve sapere per vivere in pace col mondo?

Cosa, infine, possiamo insegnare ai nostri ragazzi, perché possano stare in piedi e camminare nella vita, nella realtà sempre più complessa e ad un punto critico che andiamo a lasciar loro? Che quel che crediamo noi è ‘vero’, o magari ‘giusto’, e quel che credono i genitori dei loro amici è ‘falso’ o forse ‘sbagliato’ solo perché diverso? Possiamo dirlo anche se la loro famiglia funziona bene? Anche se altre, che magari la pensano come noi, invece funzionano male? E se le idee influiscono poco e tutto quel che importa per andar bene in famiglia è, poniamo, l’amore, come si spiega che tante famiglie funzionano perfettamente al loro interno e fanno danni, a volte enormi, al mondo? E possibile che quel che hanno al loro interno, in questo caso, sia davvero amore? E come si spiega che altre famiglie, magari piene di conflitti al loro interno, riescono a produrre individui capaci di operare in modo molto positivo, costruttivo, verso l’esterno?

L’intero progetto JayGeeVee poggia su una ‘pietra angolare’ molto precisa: scegliamo il punto di vista del ‘bene superiore’, e questo insegniamo ai ragazzi. Ed il ‘bene superiore’ è quello che hanno in comune tutti gli esseri umani fra loro e con la loro madre Natura.

Davanti ad una scelta quindi, in caso di dubbio, scegli quel che è meglio per il bene superiore, anche se ciò implica sacrificare qualcosa del tuo bene personale: quel ‘qualcosa’ sarà inessenziale anche per te.

Sbaglieremo ugualmente tante volte, come è nella nostra natura umana; avremo però sempre la nostra pietra, su cui ricominciare a costruire.

Agata De Meo                

««»»

* P.S.: Sì, ma… cosa c’entrano le tartarughe, Sisifo e Parmenide? Questa è una sorpresa..! Cerca nel nostro sito e, se non trovi ancora nulla, porta pazienza e seguici sulla nostra pagina Facebook: lì trovi tutti gli aggiornamenti! La parola da cercare é:  il Tartarughino di Sisifo e Parmenide

Siamo all'indirizzo www.facebook.com/JayGeeVee.org

Oppure chiedici notizie all'email box: contact@jaygeevee.org

Ti aspettiamo!    :-)

..........................................

Business Designer dell'intero progetto JayGeeVee - Juniors Global Village nonché Presidente dell'Associazione culturale omonima è la socia fondatrice Agata De Meo. Eccoti due parole su di lei.

Agata De Meo è Dott. in Lingua Inglese dal 1992, con la sua tesi originale: Il Racconto Silenzioso - Strutture Semiotiche Subliminali in Orlando - A Biography di Virginia Woolf. Dal 1995 è Operatore Interculturale per il master FSE della Regione Emilia-Romagna, e dal 2006 è C.E.P.P.- Commerciale Esperto in Personalizzazione di Prodotto (customisation) per il master FSE della Regione Veneto.

Fin da matricola dell'Università di Bologna, grazie ai suoi studi anche all'estero, ha insegnato la lingua inglese a titolo privato a singoli e gruppi d'ogni età, dalle pre-materne ai medici e ricercatori degli ospedali o agli imprenditori, passando per studenti d'ogni ordine e grado di scuole. Preferisce quando possibile usare tecniche d'insegnamento  esperienziali, come l'animazione teatrale ed i laboratori di artigianato artistico in full immersion linguistica. Nel triennio 2011 - 2014, per approfondire da un diverso punto di vista le tematiche dell'adolescenza cui nel frattempo aveva preso ad interessarsi, ha prestato servizio nella scuola nazionale, in particolare negli Istituti Superiori di Vicenza e provincia.

Ha un'esperienza ugualmente pluridecennale nella mediazione linguistica in trattativa, sviluppata all'interno degli stand delle esposizioni internazionali (Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna prima, e Fiera dell'Oro di Vicenza poi).

Soprattutto dal 1999, quando si è trovata a dover far fronte a nuovi e sofferti eventi familari, ha affiancato alla sua passione di sempre per la comunicazione, le lingue e l'insegnamento, studi da autodidatta nei campi dell'educazione, della crescita personale, dello sviluppo dell’intelligenza emotiva e delle art therapy.

Ha utilizzato poi in modo professionale queste ultime competenze acquisite quando ha ricoperto, per un Centro Territoriale di Vicenza, il ruolo di educatrice per gruppi di adolescenti, pre-adolescenti e bambini, nonché nell'ideazione e conduzione delle sue English Conversations per adulti.

Ama imparare, scrivere, danzare, lavorare in team... e tanto di più. I suoi talenti migliori si manifestano in: ascolto ed uso dei linguaggi, creatività e problem solving, resistenza e controllo psico-emotivo in situazioni di stress; organizzazione e gestione dello spazio secondo la priorità del comfort d’uso e di sguardo, nonché di economia; distinzione del simile nel dissimile, e del dissimile nel simile.

Filosofa naturale, ha sviluppato il metodo della Comunicazione Interiore, che usa nei suoi Laboratori del Pensiero per aiutare chi vuole conoscere un po' di più sé stesso e il mondo, e migliorare come persona.